Alla fine ci sei cascato anche tu nella ricerca di facchinetti capelli? Beh, probabilmente questa volta sei cascato bene perché ti spiegheremo cosa ha fatto Francesco Facchinetti ai propri capelli, tanto da dichiararlo con euforia più e più volte.

Francesco Facchinetti capelli: da dove nasce

Il trend di questa ricerca nasce a fine 2019 quando, il buon Facchinetti, che ha sempre avuto un occhio attento alla propria immagine, ha comunicato su qualsiasi mezzo di aver finalmente risolto il proprio problema con la calvizie che da sempre lo ha accompagnato.

Ovviamente i miracoli non esistono, e Francesco ha semplicemente preso il coraggio a due mani e deciso di risolvere con una moderna protesi capelli; questa gli ha permesso di riacquistare una capigliatura folta grazie proprio ai progressi fatti negli ultimi anni nel campo dell’infoltimento capelli.

Nello specifico Facchinetti è stato tra i primi a parlare di patch cutanea: termine nuovo, ma che non faceva altro che riportare in auge un sistema già sperimentato da tempo di protesi capelli uomo fissate alla cute con una apposita colla per capelli.

Francesco Facchinetti trapianto capelli?

Alcune imprecisioni nelle informazioni date dai media hanno fatto supporre l’utenza che ci si trovasse di fronte ad una nuova tipologia di trapianto di capelli (potrete certamente ancora trovare in rete riferimenti e correlazioni tra Francesco Facchinetti e il trapianto capelli non chirurgico).

La risposta è chiaramente: NO, Francesco Facchinetti non ha raggiunto il risultato che potete vedere nelle sue foto più recenti grazie ad un trapianto di capelli ma ad un infoltimento capelli non chirurgico.

Oggi è possibile riacquistare una capigliatura folta e naturale

Grazie ai recenti progressi in questo campo chiunque oggi, se affetto da forme di alopecia più o meno gravi, può riacquisire una folta capigliatura: proprio come ha fatto Facchinetti!

L’importante è, come ci teniamo sempre a sottolineare, affidarsi ad operatori qualificati e non improvvisati. Spesso spendere qualche centinaio di euro in più mette al riparo da bruttissime sorprese future.

Facchinetti capelli: cosa aveva provato il Dj Francesco per riaverli?

A fine dicembre 2020 è stato lo stesso Francesco Facchinetti, attraverso un video sul suo canale Facebook, ad elencare tutti i tentativi fatti negli anni per trovare una vera soluzione a come infoltire i capelli.

Vi riassumiamo di seguito il contenuto del video.

Francesco Facchinetti inizia proprio confermando che dai 20 anni ai 39 anni le ha provate tutte per rimediare alla continua perdita di capelli.

Facchinetti capelli lozioni e polveri

La prima cosa che ha provato è la lozione che favorisce la crescita naturale del capello. Ma come abbiamo già spiegato elencando i prodotti per infoltire i capelli più diffusi, e come lui stesso conferma, se il capello ha estrema difficoltà a crescere di suo non si potranno mai vedere risultati apprezzabili.

Secondo tentativo, molto utilizzato in passato dagli uomini con capelli diradati, le magiche polveri per capelli. Queste polveri, che apparentemente potrebbero dare anche risultati apprezzabili all’occhio, però sporcano qualsiasi cosa venga a contatto della cute (immaginate il cuscino ogni mattina o le mani di una donna dopo che ve le ha passate tra i capelli).

Il tentativo dell’autotrapianto e l’idea parrucchino

Terzo tentativo l’autotrapianto di capelli. Facchinetti ha confermato di aver tolto 6000 bulbi dalla fascia posteriore della sua testa per reimpiantarli nella parte diradata. Anche in questo caso un risultato inizialmente accettabile ma:

  • le piccole cicatrici dovute all’operazione non gli permettevano più di rasare i capelli dietro (da dove erano stati asportati i bulbi);
  • i capelli trapiantati non erano abbastanza folti;
  • dopo 5 o 6 anni avrebbe dovuto sottoporsi ad una nuova operazione;
  • il tutto ad un costo per lui esorbitante, di molte migliaia di euro, rispetto al risultato estetico ottenuto.

Infine Francesco Facchinetti ha parlato anche del parrucchino. Il buon vecchio toupet in realtà Facchinetti ha specificato di non averlo mai utilizzato spiegandone i motivi. Un posticcio così invasivo posizionato sulla sua testa non avrebbe permesso più ai capelli restanti di respirare.

Anche tu come Francesco Facchinetti le hai provate proprio tutte?

Prova a rivolgerti ai nostri esperti per un consulto gratuito e risolvere una volta per tutte i tuoi problemi di capelli.