Condividi l'articolo:

Chi soffre di alopecia e diradamento dei capelli viene sempre più spesso a contatto con difficoltà che possono causare problemi a livello di insicurezza e prestazioni; per questo motivo è alla continua ricerca di soluzioni estetiche come le protesi capelli.

La perdita dei capelli è una condizione che può colpire uomini e donne di diverse età, ma qual è la soluzione altrettanto adatta a tutti?

Senza dubbio le protesi per capelli si posizionano al primo posto per quanto riguarda l’adattabilità, la comodità e la facilità di applicazione.

Protesi capelli ultima generazione

Le protesi di capelli non devono affatto essere confuse con tipologie vecchio stampo come toupet e parrucchini, da sempre associati a soluzioni grossolane per nascondere problemi di calvizie, totali o parziali.

I parrucchini sono molto diversi dalle nuove protesi capelli new gen, che hanno invece un aspetto infinitamente più naturale, sono più facili da gestire e si adattano perfettamente alla diversità di ognuno.

Le protesi infatti vengono pensate e create su misura per il singolo individuo (sia per l’uomo che per la donna), rendendo possibile quindi ricreare alla perfezione i capelli originali, sia per quanto riguarda il colore che la tipologia. 

Le protesi ai capelli possono essere indossate sia da uomini che da donne e sono assolutamente efficaci per coprire le calvizie causate da alopecia o qualsiasi altro fattore come la predisposizione genetica.

Da oggi il diradamento dei capelli non sarà più un problema grazie alle protesi di ultima generazione, infatti indossare protesi ai capelli vi permetterà di ottenere risultati naturali senza ricorrere a tecniche più costose e decisamente invasive come il trapianto dei capelli.

REFRESH: le protesi di ultima generazione

Protesi capelli come funziona

Vediamo ora nello specifico come funzionano le protesi per i capelli e qual è il modo migliore per sceglierne una che si adatti perfettamente a voi.

Senza dubbio bisogna affidarsi a professionisti del settore per eseguire un lavoro del genere, vista e considerata l’importanza dei capelli e il conseguente impatto psicologico che questi hanno nella vita di tutti i giorni.

Comprare una protesi per capelli significa iniziare un percorso in cui sarete seguiti in ogni fase dai nostri esperti; a partire dalla consulenza iniziale fino al completamento della protesi sarete consigliati ed accompagnati da tecnici preparati e competenti che verranno incontro alle vostre esigenze.

Questa è la fondamentale differenza tra acquistare protesi standard sul web e affidarsi invece a chi svolge questo delicato lavoro da anni.

I tecnici vi aiuteranno a scegliere la protesi più adatta a voi: densità dei capelli, colore e taglio saranno pensati e realizzati su misura.

Successivamente la protesi di capelli verrà applicata direttamente sulla testa, dandogli un effetto del tutto naturale e sano.

La protesi x capelli è anallergica, trasparente e traspirante in modo da assicurare un risultato quanto più genuino possibile; il funzionamento è davvero semplicissimo, considerato inoltre che gli esperti vi daranno tutti i consigli del caso per la manutenzione e saranno a vostra disposizione per domande e chiarimenti.

Protesi infoltimento capelli non chirurgico

Tipi di protesi per capelli

Come già accennato, non esiste un solo tipo di protesi. Nella scelta della protesi capelli vi troverete davanti a numerose possibilità e queste a volte possono confondere, dunque è importante sapere a cosa si va incontro in modo da fare una scelta ponderata.

Le protesi ai capelli differiscono principalmente per due elementi: il primo è la base, il secondo riguarda il metodo di impianto dei capelli.

Per quanto riguarda la base, quelle attualmente disponibili e più usate si distinguono in Lace, Skin (o poly) e Monofilamento.

Per quanto riguarda invece il metodo di impianto distinguiamo i capelli iniettati da quelli annodati.

Vediamo ora nello specifico le differenze tra queste diverse tipologie.

Base in lace, poly e monofilamento

La base della protesi è estremamente importante per la buona riuscita della stessa; è grazie ad essa che si ottiene un risultato decisamente naturale.

Proprio per questa sua rilevanza è fondamentale sceglierne una che si adatti perfettamente alle esigenze del singolo.

Come anticipato ne esistono di diversi tipi, ognuno di esso con diverse caratteristiche:

  • Lace: la base in lace è attualmente una delle più utilizzate nonché probabilmente la migliore in circolazione per svariati motivi. In primis ha una vestibilità invidiabile, inoltre è completamente invisibile anche sulla parte frontale. Questo particolare, che potrebbe sembrare secondario, ha una fondamentale importanza: grazie all’invisibilità frontale sarà pressoché impossibile notare a colpo d’occhio la presenza della protesi! Le protesi con base in lace sono senza dubbio le più traspiranti tra le protesi new gen; sono inoltre disponibili protesi create con un mix di lace e poly.
  • Poly: la base in poly (chiamato anche Skin, poliuretano o pellicola) è senza dubbio una delle più sottili, il suo spessore infatti può variare da 0,25 (per quelle in silicone) a 0,03 (le ultra-sottili). A questo grande vantaggio però si contrappongono diversi contro come l’estrema fragilità delle ultra-sottili e la ridotta traspirazione.
  • Monofilamento: la base in monofilamento è decisamente più traspirante della base Skin, in questo infatti è paragonabile al lace. La differenza sta però nel fatto che non è totalmente impercettibile come quest’ultima, il che potrebbe rendere lievemente visibile la protesi nella zona frontale.

Capelli iniettati o annodati

Altro fattore che influenza la protesi è quello dell’impianto dei capelli. Va chiarito che questa scelta si presenta solo nel momento in cui si decide di scegliere una protesi con base poly, infatti solo in questo caso si potrà scegliere se iniettare i capelli o annodarli.

Il lace, essendo una sorta di retina sottilissima, permette unicamente di impiantare i capelli annodandoli. Il nodo può essere singolo o multiplo e se necessario potrà essere schiarito in modo da rendere l’effetto finale il più naturale possibile. Schiarire però può comportare una maggiore fragilità dello stesso, è dunque opportuno farlo con cautela e solo se necessario.

Se si opta invece per una base poly si avrà la possibilità di scegliere tra le due diverse tecniche. Quella dei capelli iniettati viene spesso scelta in quanto ha un risultato nettamente più naturale sulla base skin: il capello viene infatti iniettato singolarmente nella pellicola di poliuretano e fa sì che la fuoriuscita del capello sia assolutamente naturale, rendendo i capelli più morbidi.

Ciò non significa che i capelli annodati diano un risultato ‘finto’, si tratta semplicemente di tecniche diverse da scegliere in base alle caratteristiche desiderate: se si pratica sport e si ha bisogno di una protesi che resista davvero a tutto sarà sicuramente più opportuno scegliere una base lace con capelli annodati.

Se invece non si hanno necessità stringenti per quanto riguarda la resistenza si può optare per una base poly con capelli iniettati.

Protesi capelli frontale

E’ facile capire che quando si sceglie una soluzione per infoltimento capelli come la protesi la parte più delicata da rendere naturale e invisibile sia proprio quella frontale.

Come spiegato in precedenza nel presente articolo oggi, grazie all’utilizzo del lace, è possibile fornire ai nostri clienti protesi frontali “perfettamente imperfette” proprio come è il naturale capello umano.

Lo studio attento della conformazione del viso e del capello ci permette di ricreare tutta l’estetica dell’attaccatura del capello subito superiore alla fronte senza che l’occhio si accorga di nulla, anche nel caso vogliate portare i capelli tirati indietro; l’epoca del riporto o del ciuffo strategico è finita da un pezzo.

Protesi capelli parziale

La protesi di capelli per la fronte non è certamente l’unica protesi parziale che possiamo fornirvi dopo aver studiato le vostre specifiche necessità.

Molti clienti, affetti da vari tipi di alopecia e da perdita a chiazze, hanno trovato nei nostri sistemi la soluzione più corretta per andare ad integrare le parti perfettamente intatte della propria capigliatura con delle protesi parziali invisibili ad occhio nudo.

Protesi capelli 3t

Per quanto riguarda le protesci capelli 3t e simili abbiamo già affrontato l’argomento nell’articolo dedicato al 3t ionix e ai vari impianti skin e microskin che vi invitiamo a leggere per avere un quadro più completo.

Protesi capelli si vede?

E’ questa la domanda che quasi tutti si fanno quando ricercano informazioni sulle protesi di capelli “ma la protesi di capelli si vede? Si o No?

La risposta molto semplice è “DIPENDE”… non dalla protesi, o meglio da chi vi presenta, cura e gestisce il prodotto che andrete a scegliere per risolvere il vostro problema di capelli.

Per questo vi invitiamo sempre a rivolgervi a professionisti del settore riconosciuti e certificati senza affidarvi a facili soluzioni esclusivamente online.

Per una soluzione estetica veramente efficace rivolgiti sempre agli esperti

Il consulto con un esperto che veda realmente e valuti il vostro problema è necessario per scegliere la giusta protesi non solo per il vostro capello ma anche per il vostro stile di vita.

Quello che possiamo assicurarvi ad oggi è che una protesi di capelli scelta da un professionista e trattata correttamente non si vede a meno che non ci siano condizioni od eventi esterni che vadano ad inficiare il lavoro fatto per produrla e montarla.

Potrebbe interessarti
Protesi capelli uomo

Non è ormai un segreto che molti uomini si trovano ad avere a che fare, nel corso degli anni, con Continua a leggere

Protesi capelli Roma

Spesso chi ha bisogno di protesi ai capelli e non ha centri specializzati nella propria città si arrende a comprare Continua a leggere