Se stai ricercando informazioni precise su trapianto capelli Turchia esperienze negative i motivi della tua ricerca probabilmente sono due:

  1. Hai da poco trapiantato i tuoi capelli in una clinica turca e, riscontrando una serie di problemi, stai cercando conferme ai tuoi timori tra chi ha esperienze con un trapianto capelli andato male.
  2. Hai problemi di calvizie e stai cercando informazioni sulle possibilità di autotrapianto di capelli e soprattutto sulle controindicazioni più comuni.

Se fai parte di una di queste due categorie di nostri clienti tipo ti consigliamo di procedere con la lettura dell’articolo.

1) Trapianto capelli Turchia esperienze negative post intervento

Purtroppo dobbiamo subito confermare a chi ci legge che oltre il 50% degli uomini che si rivolgono a noi per una soluzione di infoltimento capelli in realtà avevano tentato la via del trapianto senza successo. I risultati sperati non sono arrivati e in certi casi hanno dovuto affrontare parecchie ulteriori problematiche.

Questo dato di fatto in realtà è generale e coinvolge sia chi aveva scelto la Turchia che un trapianto di capelli a Roma o in Italia senza distinzioni geografiche. Allo stesso modo era coinvolto sia chi cercava soluzioni economiche che veri e propri vip (come ha testimoniato anche Francesco Facchinetti poco tempo fa) senza alcuna distinzione sociale e di prezzo.

Un risultato equo e senza alcuna differenza apprezzabile quindi, che non pare dipendere da quanto si spende e dove si fa il proprio trapianto.

Il trapianto non funziona?

Da cosa dipendono le recensioni negative sul trapianto capelli in Turchia che si possono trovare in rete? Semplicemente dal fatto che il trapianto non è una soluzione per tutti coloro che riscontrano i classici problemi di alopecia.

Classifica esperienze negative

Le esperienze negative sono legate a fattori eterogenei che proveremo ad elencare in ordine di rilevanza sulla base delle nostre esperienze:

  1. Incapacità del chirurgo e dell’equipe: vi siete sottoposti ad una vera e propria operazione e vi siete messi nelle mani sbagliate, è la triste realtà e ora dovete farne i conti sperando che gli unici problemi che vi portate dietro siano semplicemente legati all’impossibilità di coprire calvizie e alopecia in modo efficace.
  2. Problemi post operatori come eritemi, eruzioni cutanee, infezioni, reazioni allergiche: vi avevano detto che era solo una piccola operazione estetica, una sciocchezza. Non è così, è un vero e proprio percorso che va dal pre-operatorio al post-operatorio con tempi di degenza e i propri (in certi casi lunghi) tempi di recupero.
  3. Risultati estetici non all’altezza: se prendete la vostra vecchia foto di quando avevate i capelli naturali non gli somigliate per nulla. Questo perché la natura è, e rimane, imponderabile. Che abbiate trapiantato 1000, 2000, 5000, 10000 bulbi è la natura che ne deciderà il corso e non il chirurgo.
  4. I capelli trapiantati cadono: cosa vi aspettavate? Come era il detto: non puoi aspettarti frutti se pianti su una terra arida. I nuovi bulbi trapiantati potrebbero essere semplicemente ancora troppo deboli, o posizionati troppo vicini tra loro. I motivi per cui fanno la stessa fine dei vecchi bulbi possono essere molti e non tutti prevedibili.
  5. A chi mi rivolgo ora? Altra nota dolente, si è scelta la Turchia e una volta che l’operazione è finita non è che ci sia tutto questo interesse nelle cliniche private estere per un cliente che ha concluso il proprio rapporto, tantomeno convenienza economica nel seguirlo mesi o anni dopo.

Con questo non vogliamo dire che per il trapianto capelli turchia opinioni siano solo negative. Il trapianto di capelli può anche andare a buon fine ma non è e non sarà mai la soluzione estetica migliore per tutti.

2) Trapianto capelli Turchia testimonianze negative per chi cerca una soluzione

Se ci si trova tra coloro che sono alla ricerca di una soluzione reale e una risposta certa a come infoltire i capelli, certamente è giusto valutare tutte le opzioni.

Bisogna tenere presente che quella operatoria del trapianto è per certo la strada più invasiva oggi. Esistono tante possibilità (alcune molto fantasiose e dai nomi improbabili tipo il trapianto capelli non chirurgico) che possono essere valutate e vanno studiate con cura a seconda delle necessità di ogni persona.

Noi dal canto nostro, alla luce di anni ed anni di esperienza in infoltimento capelli non chirurgico, tra le varie proposte di sistemi (patch cutanea, protesi capelli ecc.) preferiamo studiare impianti capelli personalizzati su ogni individuo. Questo ci permette di creare una soluzione estetica su misura per la problematica che vuoi risolvere.

Il nostro sistema di punta si chiama REFRESH e, insieme ai primi ed unici impianti di produzione interamente Made in Italy, permette di risolvere il tuo problema estetico grazie ad una cura maniacale e sartoriale dei particolari. Tutto questo non si ferma con l’acquisto di un prodotto presso le nostre sedi, ma con una continua assistenza per mantenerne il risultato eccellente nel tempo.